mercoledì, giugno 04, 2008

Il complesso di Nonna Papera


Sono circondata da amici/che in crisi. Esistenziale, sentimentale, lavorativa, di autostima, relazionale. Confusione e irrequietezza regnano sovrane. Dubbi e paure rendono un po' tutti poco lucidi e incapaci di prendere posizione. Assisto a siparietti comici e tragedie. Pianti accorati e risate senza fiato. Ascolto, consolo, sorrido e cucino, ripeto formule ormai svuotate di significato per sottolineare concetti che nessuno vuole davvero comprendere o far propri.
Un grillo parlante del cazzo, un guardiano del faro che dalle macerie degli errori compiuti tenta di mandare segnali luminosi ai naviganti in questo mare in tempesta, una papera chiacchierina e capellona, magari un po' saccente ma di buone intenzioni.
Mi farete venire l'ulcera ...

4 commenti:

Anonimo ha detto...

bellissimo questo post!
Marty

stella-marina ha detto...

Sei un'amica... e di quelle care e rare! :-)

cri ha detto...

e aggiungo che cucini pure divinamente :)))

Betta ha detto...

... ora mi scende la lacrimuccia eh ... sniff ... ;)