giovedì, novembre 02, 2006

Guarda te alle volte avere degli ideali ...

Ho votato convinta e decisa.
Per quanto il 9 aprile sia stato uno dei giorni più orrendi che mi sia capitato di vivere (... avvenimenti facilmente intuibili dagli assidui lettori del blog) ho votato per l'Ulivo, desiderosa di scoprire come avrebbe migliorato - per quanto possibile - la mia vita in questo Paese allo sbando.

Sempre pagato tutto, mai rubato, mai sfuggita a uno scontrino, a una tassa, una bolletta (magari in ritardo, ma SEMPRE saldata), ho sulle spalle un mutuo ventennale che mi soffoca, niente figli e non per scelta (e il precedente Governo ci ha anche messo del suo, grazie allo splendido referendum), dipendente di Azienda al 100% partecipata dallo Stato (stipendio al minimo ma dignitoso), ormai monoreddito, mi aspettavo sinceramente di venire tutelata e - magari - anche agevolata nel riprendere una qualità della vita degna di essere vissuta. Ben venga il centrosinistra, alla ricerca della "felicità" tanto decantata da Prodi. Se non me la danno loro ...
Altrimenti diàmocela 'sta chiodata e fàmola finita.

E invece no.

La nuova Finanziaria benedetta da Mortazza & Co. ha deciso che in quanto ufficialmente single (non per scelta, mi creda Dott. Cav. Rag. Visco), in quanto senza figli a carico (nemmeno questo per scelta, mi si creda, giuro sulle mie ovaie sotto esame e sui milioni spesi in test di gravidanza e medicinali inutili), poichè ho avuto dopo 3 anni (!!!) il passaggio a Quadro ... rientro, per un centinaio di euro scarsi, nell'aliquota del 38% ... Me fortunata. Ero povera ma bella, ora sono poveraccia, separata, senza figli e rovinata.

Insomma, si stava meglio quando si stava peggio, e che a dirlo debba essere proprio io è quel che mi fa più male.

Lunedì scorso mi sono beccata gli improperi (sacrosanti) di un elettore della destra che mi ha scaricato sulla testa una valanga di cifre, corripondenti a quanto gli verrà detratto, tra ottobre e dicembre, direttamente in busta paga. L'incauto ha avuto in passato l'ardire di accettare come benefit dall'azienda per cui lavora l'auto (strumento di lavoro, per chi come lui fa il commerciale, nel caso non se ne fosse accorto qualcuno lassù, ai piani alti, là dove si pensa e fa di conto ...). Benefit GIA' conteggiato nel totale dello stipendio, secondo calcoli accettati in sede di discussione del contratto.

In pratica ora si trova all'improvviso lo stipendio diminuito, debitore nei confronti dello Stato in quanto il pagamento è retroattivo a partire da gennaio 2006 - gli verrà decurtato direttamente in busta paga a partire da ora - e con la certezza di non vedere la tredicesima su cui contava ...
Per il futuro il netto in busta sarà minore, senza nemmeno poterne discutere con l'azienda che in questo caso viene colpita quanto e più di lui.

Ho replicato, discusso, mi sono accalorata, arrabbiata, offesa ... ma alla fine devo ammettere che quanto deciso è indefendibile. E voglio indietro la "X" che ho segnato il 9 aprile. Almeno quella è mia.

E' l'ultima volta che voto. Basta.

E io che stavo pensando di farmi la tessera per la prima volta in vita mia ... se la sognano!!!

Vergogna. Nient'altro da dire.
Anzi sì.

ECCHECA**O!!!

6 commenti:

A. ha detto...

Coraggio, siamo in tanti, neh?

Betta ha detto...

speriamo che serva ...

A. ha detto...

assicurano un ritorno entro tre anni... e chi ci arriva a tre anni?

Betta ha detto...

che ritorno? degli zombies? per quello magari ci sarò ... sto per trasformarmi, mi hanno morso ...

cri ha detto...

Hanno picchiato duro anche qui, ma almeno posso andare in giro a fare il fenomeno sulla mia BMW serie 1 aziendale che quasi quasi pago come una Jaguar fuoriserie :)

Betta ha detto...

... sapessi quanto costa una micragnosissima Stilo ... ;)